Nontiscordardimè 2014

Nontiscordardimè 2014

Nontiscordardimè
Operazione scuole pulite 2014

 

Sabato 15 marzo torna Nontiscordardimé di Legambiente, la campagna dedicata
alla qualità e alla vivibilità degli edifici scolastici.

 “Una giornata di mobilitazione collettiva ma anche un’occasione per far presente alle istituzioni le carenze e i problemi degli edifici scolastici”

 Murales, pulizia delle aule, piantumazioni di piante e fiori nei cortili, ritinteggiature degli spazi comuni: torna sabato 15 marzo Nontiscordardimé di Legambiente, la giornata nazionale di volontariato dedicata alla qualità e alla vivibilità degli edifici scolastici, rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado. Un momento di educazione alla cittadinanza attiva per i ragazzi, utile inoltre per fare presente alle amministrazioni eventuali carenze e necessità di intervento negli edifici.

Quest’anno parteciperanno all’iniziativa 518 scuole di tutta Italia con 4204 classi e la partecipazione di circa 85.100 ragazzi.

“Nontiscordardimé – spiega Vanessa Pallucchi, responsabile nazionale di Legambiente Scuola e Formazione – vuole essere una grande giornata di festa e di impegno collettivo per salvaguardare, tutelare e valorizzare la scuola e il territorio in cui si vive. La scuola è un importante bene comune, un laboratorio che produce e diffonde bellezza, un luogo primario per la formazione alla cittadinanza e la sperimentazione della convivenza civile e un presidio di qualità del territorio. Da sempre Legambiente crede nel ruolo di interscambio fra scuola e territori, una scuola in grado di sensibilizzare le nuove generazioni alle tematiche ambientali e di promuovere, attraverso progetti didattici di alta qualità, buone pratiche di sostenibilità del territorio. Le scuole stanno tuttora continuando ad aderire e la partecipazione che ogni anno questa iniziativa registra dimostra non solo il grande interesse di cittadini e studenti a questi temi, ma anche la voglia di fare qualcosa di concreto per rilanciare, rendere più belli e accoglienti gli edifici scolastici. Purtroppo negli ultimi la scuola pubblica, anche a causa della grave crisi economica, ha subito numerosi tagli e ha ricevuto pochi investimenti. Quello che serve oggi al nostro Paese è una seria strategia politica e un piano nazionale di investimenti che permettano di affrontare una volta per tutte il problema della riqualificazione del patrimonio scolastico italiano”.

Da anni Legambiente denuncia la necessità di un impegno maggiore delle istituzioni per mettere in sicurezza molti edifici scolastici e il suo dossier Ecosistema Scuola 2013 riporta dati ancora molto preoccupanti: in Italia il 37,6% delle scuole necessita di interventi di manutenzione urgente, il 40% sono prive del certificato di agibilità, il 38,4% si trova in aree a rischio sismico e il 60% non ha il certificato di prevenzione incendi. Numeri che confermano lo stallo in cui si trova la qualità del patrimonio dell’edilizia scolastica italiana, che fatica a migliorare.

Nel Municipio V di Roma Capitale tante le scuole che hanno deciso ,anche grazie alla collaborazione con le istituzioni locali, di “rimboccarsi le maniche”, un numero tanto alto di adesioni da rendere il Municipio stesso vetrina nazionale. Per questo Legambiente ha invitato gli organi di stampa e i rappresentanti politici nazionali e locali all’iniziativa perché possano vedere da vicino i problemi strutturali delle nostre scuole. In particolare, come ogni anno, l’invito è stato inviato al MIUR, Ministero di competenza per le politiche educative e scolastiche. Venerdì e sabato genitori, alunni e volontari si dedicheranno al ripristino di spazi, alla tinteggiatura di aule e cortili e alla riqualificazione di aree verdi nei plessi degli Istituti: Manzi, Luca Ghini, via della Venezia Giulia, via Valente, via Anagni, via Ferraironi, Mancini e via Dal Verme.

“Questa straordinaria adesione – racconta Luciano Ventura, coordinatore dell’iniziativa nel Municipio V – è l’esempio di quanto i cittadini si sentano vicini ai problemi della scuola ed è il proseguimento di quel Patto civico per la scuola pubblica che lanciammo in occasione nell’edizione di Nontiscordardimé dello scorso anno”. Particolarmente soddisfatto Amedeo Trolese, Presidente del circolo Città Futura di Legambiente: “Grandi numeri di partecipazione che ci spingono a lavorare di più per le scuole del nostro territorio. Un segnale positivo la collaborazione di associazioni che nelle scuole fanno attività durante l’anno. Saranno infatti con noi –spiega Amedeo Trolese – l’ACSD Casilino 23 e l’ADESCTM che con la loro offerta, rispettivamente  sportiva e teatrale, contribuiscono ad alzare la qualità culturale dei nostri quartieri”.

E per chi vuole c’è anche il concorso fotografico “La scuola in un click”, il cui tema è “Prima e dopo Nontiscordardimé”: il racconto dei momenti più significativi della giornata. Le classi e le scuole che intendono partecipare al concorso dovranno inviare sei foto, sia a colori sia in bianco e nero, con una sintetica descrizione della giornata che racconti le attività realizzate per Nontiscordardimé.

Tutte le informazioni su http://www.legambientescuolaformazione.it/

Per informazioni citta_futura@libero.it 349.459.8080

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...