LA PARTECIPAZIONE VINCE IL DEGRADO URBANO

LA PARTECIPAZIONE VINCE IL DEGRADO URBANO

Essere protagonisti green, pronti a prendersi cura della propria città, con azioni concrete a favore della collettività e dell’ambiente. È questo lo spirito dell’iniziativa tenutasi Domenica 14 Dicembre 2014, presso la stazione FS Serenissima sulla linea FL1. Questa stazione, aperta al pubblico il 1° febbraio del 2007, era stata vista come un sogno divenuto realtà per i cittadini di questa parte di Roma del Municipio 5 per poter disporre, finalmente, di treni metropolitani, i quali impiegano solo 11 minuti per raggiungere la stazione FS di Tiburtina, e da lì aver la possibilità di  raggiungere tutte le altre direzioni di Roma grazie sia agli altri treni FS per Tuscolana, Ostiense, Trastevere, S. Pietro, Settebagni, Fara Sabina, Orte e sia alla fermata della linea metro B, e ovviamente a quelle della metro A a Termini.

Domenica lo scenario che si è presentato davanti agli occhi dei volontari del Circolo Città Futura di Legambiente e di Retake Centocelle che, come spesso è accaduto negli ultimi mesi, hanno unito le forze per dar maggior valore alle loro iniziativa, più che le sembianze di un sogno aveva quelle di un incubo. Una stazione completamente abbandonata a se stessa, un gran ricettacolo di immondizia e degrado. Un’area, per niente sorvegliata o manutentata, che lascia spazio a piccole “discariche” a cielo aperto. Un’illuminazione carente, a causa dell’assenza dei corpi illuminanti (probabilmente rubati e non più sostituiti) che favorisce insediamenti abusivi e attività poco lecite nelle ore notturne. A contorno di tutto questo nessuna assistenza (o informazioni) ai viaggiatori, in bacheca orari dei treni risalenti al 2012/2013 e avvisi attaccati con “malagrazia” con lo scotch trasparente. Impossibilità di raggiungere la stazione con l’ascensore, fuori uso da sempre e anche la scala mobile non funzionante. Un luogo che doveva rappresentare una rivoluzione, una svolta, nell’ambito della mobilità romana, soprattutto per il quadrante est della città, si è presto trasformato nell’ennesimo luogo di “vergogna” e terra di nessuno. Tuttavia, iniziative come quella di domenica ci fanno ancora credere che con partecipazione e l’impegno sociale di tutti, cittadini e istituzioni, si possa battere il degrado e l’incuria…. Ecco alcune foto dell’iniziativa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...